Esempi di analisi

Analisi temperamentale

Grafia di donna, 38 anni, libera professionista

La scrivente si contraddistingue per la sua personalità ben strutturata. Tale solidità non è però innata, ma acquisita nel tempo, e a costo di grandi sforzi, come conseguenza di un’istanza difensiva e autoprotettiva molto forte. 
Se infatti A. mostra ottime capacità comunicative e di adattamento alla vita sociale, è in realtà frenata da timori che le impongono di “barricarsi” dietro quella stessa corazza che se fa sì che, in primo luogo, vengano percepite dall’esterno la sua forza e la sua tenacia. Questa armatura in realtà è funzionale a salvaguardarla da una fragilità che tende a reprimere, tale è la sua necessità di mostrare a se stessa e agli altri il suo lato più agguerrito e saldo. Fra quanti la conoscono, pochi infatti riuscirebbero a immaginare che la scrivente sia alla ricerca di una identità stabile e, soprattutto, di riconoscimento affettivo. 
In effetti le risorse non le mancano ed è grazie a capacità reattiva, grinta, ostinazione, amor proprio e, quando necessario, spirito di opposizione, che A. riesce ad affrontare i conflitti interni e a fronteggiare le sue incertezze, ma a costo di frenare troppo spesso l’istinto, che se di norma è incanalato in forme socialmente accettabili, dovrebbe essere più liberamente espresso. A., dotata di pensiero profondo e intenso, tende infatti ad approcciarsi in modo analitico alla realtà che la circonda, col rischio che tale modalità, improntata alla cautela e al controllo, si trasformi in una gogna che imprigiona i sentimenti.
Il suo modo di affrontare la quotidianità denota infatti concentrazione e raccoglimento di energia, ma anche chiusura e resistenza agli influssi esterni. Malgrado un modo di fare socievole e conciliante, com’è naturale in un temperamento affettivo come questo, è la prudenza che ha la meglio, col rischio di sfociare in un atteggiamento di sfiducia che rasenta la caparbietà e che finisce col danneggiare la scrivente stessa nella repressione della sua richiesta di conferme e attenzioni.
Questo non significa che A. sia fredda; i suoi contatti, pur selettivi, sono invece calorosi, ma è difficile che riesca a esprimere liberamente le sue necessità più profonde.
Ne consegue uno sforzo costante per adattarsi all’ambiente ostentando sicurezza, mettendo a tacere le proprie tensioni interne e lasciando inespresso un bisogno di gratificazione non indifferente.
È come se alla fine la scrivente danneggiasse se stessa e si limitasse nel tentativo di porre un limite al suo slancio naturale e propulsivo. 
Contegno e prudenza non si manifestano solo sul fronte interpersonale, ma investono anche l’aspetto professionale. Seppur animata dalla voglia di procedere, A. non si lancia a capofitto in un’impresa, e teme il rischio del nuovo, frenata anche da un forte legame col passato che le impedisce di “buttarsi”.
Possiede però creatività, forte senso estetico, carica seduttiva e acume percettivo, qualità che unite a una buona dose di pragmatismo, le consentono di concretizzare le idee e di comunicarle in modo accattivante ed efficace. La tenacia di cui è dotata, congiuntamente alla voglia di fare e alla sua capacità di gestione emotiva, la sostengono in ogni progetto permettendole di fronteggiare con successo i timori personali e i momenti di cedimento. Alla realizzazione degli obiettivi A. arriva anche grazie al suo orgoglio, che la porta ad avere l’ultima parola e a non farsi mettere i piedi in testa dagli altri. Inoltre, la sua intelligenza duttile la rende ricettiva e propositiva.
Non manca poi il buon senso, che le consente, per quanto passionalmente coinvolta in quello che fa, di affrontare ogni situazione con capacità di discernimento e lucidità.
È il rovescio della medaglia di quella forte compensazione che se la frena affettivamente, le fornisce gli strumenti per affermarsi nel quotidiano e che continuerà a sostenerla quando A. si aprirà al suo lato più umano e vulnerabile, dando ascolto anche alle istanze più frivole e infantili, per ora represse, conciliandole con la forza di cui dà ogni giorno prova.

Analisi di orientamento professionale

Grafia di donna, 40 anni, impiegata

 

Dotata di acume, capacità di rielaborazione personale e spirito critico, la scrivente manifesta una natura articolata, in cui coesistono modi eleganti e seduttivi insieme a un atteggiamento pragmatico, che può apparire talvolta freddo e caustico.
Attiva, reattiva, autosufficiente e combattiva, è capace di esercitare un’efficace influenza sugli altri. Appare poi curiosa, indagatrice e stimolata da interessi diversi, che la portano talvolta alla dispersione e all’indecisione, ma non certo all’inattività. Dotata di forza intuitiva e intelligenza vivace, finisce col prendere le decisioni non sulla base del paziente e distaccato ragionamento analitico, ma piuttosto mossa dalla necessità di sintesi e dall’istinto. In questa personalità coesistono poi senso estetico, doti artistiche e creatività. La sua forza seduttiva si concilia sorprendentemente con una natura spigolosa e tenace, che ne fanno una persona carismatica. Da non sottovalutare la sua dialettica graffiante, che può ferire l’interlocutore, ma solo se la scrivente viene provocata.
Affidabile, efficiente, mossa da un grande senso di responsabilità e del dovere, è però spesso impaziente. Nella professione può incontrare problemi ove questa non le offra stimoli intellettuali e un certo grado di indipendenza. Grazie all’intuizione e al suo ampio raggio di interessi è capace di produrre idee originali e di attuarle. È adatta ad ambienti dinamici perché non dà nulla per acquisito ed è pronta a rimettere tutto in discussione con acuità critica, senza perdersi d’animo. È meno incline ai compiti di routine, ricerca, analisi e pura astrazione, perché la lascerebbero annoiata e insoddisfatta e frustrerebbero la sua tensione al risultato finale, che per C. deve essere concreto e rapidamente apprezzabile. Non dimentichiamo che la scrivente vive con coscienza nel quotidiano e, non senza sacrificio, ha imparato col tempo a ridimensionare i voli pindarici, a reprimere la componente più infantile e sognatrice della sua personalità a favore delle necessità più immediate.
In questo è stata favorita dalla sua capacità organizzativa e da un senso della regola molto presente. Animata dal pragmatismo e aperta al nuovo, desidera concretizzare gli svariati interessi ed affermarsi in modo sempre più autonomo, per conseguire un riconoscimento funzionale a realizzare quella sicurezza in sé che talvolta pare vacillare. Malgrado le sue paure, sicuramente possiede tutti i requisiti per riuscirvi, a partire da quelle doti mentali che contraddistinguono in modo così netto questa ricca e appassionata personalità.